Psicologia

  • Amato Daniele

    Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi ut aliquip ex ea commodo consequat. Duis aute irure dolor in reprehenderit in voluptate velit esse cillum dolore eu fugiat nulla pariatur. Excepteur sint occaecat cupidatat non proident, sunt in culpa qui officia deserunt mollit anim id est laborum.

  • Ambrosio Giovanni

    Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi ut aliquip ex ea commodo consequat. Duis aute irure dolor in reprehenderit in voluptate velit esse cillum dolore eu fugiat nulla pariatur. Excepteur sint occaecat cupidatat non proident, sunt in culpa qui officia deserunt mollit anim id est laborum.
  • Aperte le iscrizioni - Corso Psicologia perinatale

    Corso di perfezionamento universitario in Psicologia perinatale: approcci teorici, strumenti e tecniche per l’intervento

    Psicologia perinatale IUSTO Torino“C’è una tribù in Africa dove la data di nascita di un bambino non si conta dal giorno in cui è nato, neppure dal giorno in cui è stato concepito, ma dal giorno in cui è stato pensato per la prima volta da sua madre." (Kornfield, 1996).

    Il corso costituisce una proposta formativa di alta specializzazione nel panorama dei corsi sulla perinatalità, unico nel suo genere per livello di trasversalità, completezza delle tematiche trattate e integrazione tra competenze teorico-pratiche.

    Prevede la partecipazione dei più grandi esperti nazionali in qualità di docenti come Antonio Imbasciati, Loredana Cena, Claudia Ravaldi.

    Il corso intende fornire le conoscenze e competenze inerenti la Psicologia Perinatale, una disciplina in crescente sviluppo per via della difficoltà che caratterizza il divenire genitori oggi e dai crescenti sbocchi occupazionali.

     

  • Corso di Licenza in Psicologia applicata all'innovazione digitale

    Anno Accademico 2021/2022

    Loghino MPSI

     

    MASTER'S DEGREE / LICENZA / LAUREA MAGISTRALE

    PSICOLOGIA APPLICATA ALL'INNOVAZIONE DIGITALE

     

    Responsabile del corso: Alessandra Schiatti

    Coordinatore Didattico: Elisa Paterno

     

    La Licenza in Psicologia applicata all'innovazione digitale si pone l'obiettivo di formare psicologi in grado di operare in molteplici contesti per promuovere interventi orientati al benessere degli individui e della collettività, come:

    • la progettazione di modelli per la riorganizzazione delle interfacce fra uomo e sistemi complessi,
    • la ricerca nell'ambito dell'interazione uomo-macchina,
    • l'educazione e la formazione a sostegno dell'inclusione e del benessere,
    • la prevenzione e cura del disagio psicologico conseguente all'uso delle nuove tecnologie.

    Il corso prepara all'esercizio della professione di Psicologo, previo svolgimento del tirocinio post-laurea e superamento dell’esame di Stato previsto per l’iscrizione alla Sezione A dell’Albo professionale.

    La denominazione “Licenza” è il secondo grado accademico rilasciato dall’Università Pontificia Salesiana, corrispondente al 7° livello dell’International Standard Classification of Education 2011. È equipollente al titolo rilasciato dalle Università dello Stato Italiano ai fini dell’ammissione all’esame di Stato per l’esercizio della professione di psicologo (Decreto del Ministro dell’Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica del 2/01/1990).

    Licenza laurea magistrale psicologia IUSTO


    Offerta formativa

    Il curricolo di Licenza in Psicologia applicata all’innovazione digitale intende fornire la formazione teorica e metodologica necessaria per operare in autonomia e con scientificità al fine di promuovere, coordinare e direzionare i processi di innovazione, con particolare riferimento allo sviluppo di prodotti e servizi tecnologici e di interventi tecnici e/o psicologici human-driven e user-centred che rispecchino i valori, i diritti, gli interessi e i bisogni autentici degli individui.

    In modo specifico, il corso mira a sviluppare la capacità di analizzare e di favorire i processi di innovazione attraverso un approccio creativo, critico e transdisciplinare allo studio del sistema mente-cervello, dell’interazione uomo-macchina e delle relazioni sociali, centrato sulla dimensione etica, pedagogica ed antropologica (non meramente su quella funzionale e tecnico-economica) e orientato alla soluzione di problemi e alla promozione del benessere.

    Il laureato sarà in grado di operare in molteplici contesti del mondo contemporaneo per lo sviluppo di prodotti e servizi tecnologici innovativi, funzionali e sostenibili e per la realizzazione di interventi technology-basedmirati allo sviluppo e al potenziamento della capacità di autodeterminazione e del senso di autorealizzazione dell’individuo, interpretando i trend di cambiamento nel rapporto uomo-società-tecnologia e operando in ottica proattiva, piuttosto che reattiva.


    Requisiti di ammissione

    Per l’ammissione ai corsi di Licenza in Psicologia è richiesto il possesso di uno dei seguenti titoli di studio:

    • Baccalaureato o Laurea triennale in Psicologia (ex D.M. 270/2004 Classe L‐24 oppure ex D.M. 509/1999 Classe 34: Scienze e tecniche psicologiche);
    • Laurea quinquennale in Psicologia dell’ordinamento previgente al D.M. 509/1999;
    • Laurea di primo o secondo livello in Psicologia conseguita all’estero, oppure altro titolo accademico estero riconosciuto equipollente dagli organi competenti in base alla normativa vigente.

    Modalità di ammissione

    Tutte le informazioni relative alle modalità di ammissione, alle selezioni e all'immatricolazione vengono pubblicate nel Bando di ammissione.

    Per maggiori informazioni e per accedere alla domanda di ammissione on-line consultare la pagina Psicologiaarrow Modulisticaarrow Immatricolazioniarrow Corsi di Licenza


    Frequenza

    La frequenza alle attività didattiche è obbligatoria secondo i seguenti criteri:

    • Insegnamenti: si richiede la frequenza ad almeno i 2/3 delle ore di lezione previste per ogni singolo insegnamento. L'obbligo di frequenza può essere assolto anche con modalità sostitutive ed integrative autorizzate dal Docente, a condizione di aver partecipato ad almeno la metà delle lezioni. Per assenze superiori al 50% delle ore previste, dovrà essere ripetuta la frequenza del corso. Gli studenti che svolgono documentata attività lavorativa, possono scegliere il regime di studio per lavoratori, che consente l’assolvimento del previsto obbligo di frequenza secondo modalità integrative e personalizzate autorizzate dal Coordinamento di Psicologia e concordate con il Docente.
    • Laboratori ed esercitazioni: si richiede la frequenza ad almeno i 2/3 delle ore di lezione per ogni singolo laboratorio/esercitazione. L’obbligo di frequenza può essere assolto anche con modalità sostitutive ed integrative autorizzate dal Docente, a condizione di aver partecipato ad almeno la metà delle lezioni. Per assenze superiori al 50% delle ore previste, dovrà essere ripetuta la frequenza del laboratorio. Per gli studenti lavoratori permane l'obbligo di frequenza dei laboratori; per facilitare l'assolvimento dell'obbligo di frequenza, alcune attività di laboratorio potranno essere programmate nelle giornate di sabato.
    • Tirocinio: si richiede la partecipazione al 100% del monte ore previsto per il tirocinio curriculare svolto presso sedi convenzionate (eventuali assenze giustificate dovranno essere recuperate). Per il tirocinio svolto internamente attraverso la partecipazione ad esperienze pratiche guidate, si richiede la partecipazione ad almeno l'80% delle ore previste. Per consentire agli studenti lavoratori l'assolvimento dell'obbligo di frequenza del tirocinio, in relazione ai posti disponibili e previa approvazione del Coordinamento di Psicologia, potranno essere programmate alcune attività pratiche guidate in formula weekend (sabato e domenica).

    Le lezioni si svolgono ordinariamente dal lunedì al sabato, mattina (9.00-13.00) e/o pomeriggio (14.00-18.00).

    Le attività di tirocinio esterno e gli esami si svolgeranno prevalentemente nei giorni feriali.

    Il calendario delle lezioni sarà disponibile on line alla pagina Orari dei corsi. Si ricorda agli studenti che gli orari delle lezioni possono subire variazioni, per cui si consiglia di verificarli periodicamente.


    Piano di studio

    downloadPiani di studio (in fase di pubblicazione)

    Per informazioni su modalità e scadenze per la compilazione del piano di studio annuale, consultare la sezione Psicologiaarrow Modulisticaarrow Piani di studio.


    I nostri docenti

    Al seguente link è possibile consultare l'elenco dei docenti IUSTO e le relative pagine personali:

    https://iusto.discite.it/ppd/


    Titolo accademico

    Il titolo di Licenza in Psicologia applicata all’innovazione digitale è rilasciato dall'Università Pontificia Salesiana di Roma - Facoltà di Scienze dell'Educazione. E' valido per l'accesso all'esame di Stato per l'Albo professionale degli Psicologi (Sezione A), secondo quanto stabilito dal DPR 328 del 5 giugno 2001, agli art. 52 e 53.

    I titoli accademici dell'Università Salesiana sono di diritto pontificio; il loro valore civile è definito secondo i Concordati e le Legislazioni vigenti nei diversi Stati e le norme particolari delle singole Università o Istituti Universitari.

    Approfondimenti sui Titoli Accademici.

    La Licenza in Psicologia è paragonabile, secondo l’ordinamento vigente in Italia, alla Classe LM-51 Lauree Magistrali in Psicologia.


    Riconoscimento crediti

    È previsto il riconoscimento di crediti formativi universitari pregressi, con conseguente riduzione del carico formativo richiesto, per gli studenti provvisti di Titoli Universitari o che hanno frequentato, presso altre Università o Facoltà universitarie, discipline affini o previste dal curriculum accademico. Il riconoscimento di crediti formativi pregressi e l'eventuale esenzione da frequenza ed esame di tali discipline sarà possibile, a giudizio dell'apposita Commissione, purché tali corsi siano già definitivamente conclusi e gli insegnamenti precedentemente seguiti e gli esami superati possano essere, per loro affinità, valutati ai fini dell'abbreviazione.

    Lo Studente può richiedere la valutazione della carriera universitaria pregressa all'atto dell'immatricolazione o al solo fine di valutare preventivamente l'opportunità o meno di iscriversi al corso di studi. La domanda di riconoscimento, redatta su apposito modulo, deve essere presentata presso la Segreteria Studenti secondo le modalità ed entro le scadenze indicate nella sezione Psicologiaarrow Modulisticaarrow Riconoscimento Crediti. Le pratiche pervenute oltre tali termini verranno valutate nell'anno accademico successivo.

    La delibera della Commissione, con il risultato degli eventuali riconoscimenti di crediti rispetto al piano di studi, verrà trasmessa tramite mail dalla Segreteria studenti.


    Rette accademiche

    Per informazioni su rette accademiche ed altri contributi, consultare le seguenti sezioni:


    Perché studiare da noi

    Vai alla sezione dedicata arrow

    PER GLI STUDENTI FUORI SEDEarrow


    Per informazioni

    Infopoint

    Tel. +39 011 2340083

    Orario: da lunedì a venerdì dalle 10.00 - 13.30 e dalle 14.30 alle 17.00.

    E-mail: [email protected]

     

    Coordinamento Licenze in Psicologia

    Responsabile: Alessandra Schiatti

    Coordinatore didattico: Elisa Paterno

    E-mail: [email protected]

     

    Segreteria Studenti

    P.zza Conti di Rebaudengo, 22 - 10155 Torino

    Tel: +39 011 2340083

    E-mail: [email protected]

    Orario Sportello Studenti

     

     

  • Il cervello emotivo nell'era digitale

    Webinar di neuromanagement

    Evento Neuromanagement IUSTO

    venerdì 13 novembre dalle ore 10.30 alle ore 12.30

    Una mattinata all'insegna di un nuovo campo di ricerca, il neuromanagement.

    Benvenuto a cura del prof. Alessio Rocchi, Amministratore delegato IUSTO.

    Introduce e modera la prof.ssa Claudia Chiavarino, Direttore accademico IUSTO.

    Segue l' "Intervista con l'autrice" (a cura di Laura Angioletti).

    Relaziona la prof.ssa Michela Balconi, Direttore scientifico del "Corso di perfezionamento universitario in Neuromanagement per le organizzazioni" di IUSTO e autrice del libro: "Neuroscienze delle emozioni".