Sabato 17 dicembre 2016 ore 15.00-17.00 (aula 35-2° piano) viene presentato il master in Psicologia delle Cure Primarie integrate. Ingresso libero

Dedicato ai professionisti con diploma di laurea magistrale in Psicologia che vogliono collaborare con i medici delle cure primarie (medici di famiglia)
Nei nuovi sviluppi delle cure primarie è sempre più presente l’attenzione ai fattori emotivi e relazionali che possono comportare nei pazienti un’impropria e/o eccessiva richiesta di prescrizioni farmacologiche e di analisi specialistiche, con un appesantimento del carico di lavoro per il medico e della spesa sanitaria.

 

In altri Paesi occidentali (USA, Canada, Gran Bretagna, Spagna, ecc.) è una realtà consolidata quella degli psicologi che lavorano con medici, pediatri e infermieri esercitando la professione nelle cure primarie, a livello ambulatoriale. In Italia ci sono primi pochissimi corsi accademici di formazione (nessuno nel nord-ovest) e solo alcuni esempi di casi spontanei di psicologi che, affittando lo studio presso ambulatori medici, collaborano nel fornire un’offerta integrata nelle cure.

Interventi del pomeriggio:

Introduce - il Preside di IUSTO, prof. Ezio Risatti

Presenta - il prof. Ivan De Marco, docente presso IUSTO

Obiettivi
Il master biennale in Psicologia delle Cure Primarie Integrate si propone di formare i laureati in psicologia, affinché imparino ad intervenire in risposta alle esigenze più frequenti riscontrabili negli ambulatori medici offrendo in tal senso un servizio (privato a costi moderati) per i pazienti che vorranno usufruirne. Lo psicologo sarà a disposizione dei medici e infermieri per intervisioni sugli assistiti visti nei colloqui, con un’attenzione privilegiata all’andamento della relazione medico-paziente. Nei casi di sospette psicopatologie in atto sarà concordata con il medico l’opportunità di inviare ad una visita psichiatrica, neurologica, psicoterapeutica e/o proseguire autonomamente con colloqui di consulenza o sostegno.

Titolo in ingresso
Laurea magistrale in psicologia. La laurea in Psicologia con indirizzo clinico costituirà criterio preferenziale. Sarà necessaria l’iscrizione all’Ordine degli Psicologi per effettuare il tirocinio e la discussione della tesi finale del master.

Durata e frequenza
Il Master ha una durata di 24 mesi; le lezioni avranno luogo un fine settimana ogni 3 settimane circa.
La durata complessiva del percorso è di 1500 ore (60 ECTS). Il costo sarà allineato a quello degli altri master universitari.
Il monte ore complessivo verrà suddiviso in: 875 ore in presenza (aula - laboratori); 500 ore di tirocinio e di rielaborazione tirocinio; 25 ore di studio assistito e di formazione a distanza; 100 ore per l’elaborato finale. La frequenza alle lezioni in presenza e a distanza è obbligatoria e per il conseguimento dei titoli o degli attestati si richiederà non meno del 66% delle ore di presenza. Il tirocinio, previa iscrizione all’Albo A degli Psicologi, potrà essere parzialmente retribuito.

Profilo delle competenze in uscita dello psicologo delle cure primarie

  • inquadramento clinico integrato del paziente insieme al medico
  • supporto della relazione medico/paziente/familiari, anche in ottica multiculturale
  • sostegno ai pazienti e ai familiari
  • interventi educativi e preventivi ai pazienti e ai familiari
  • consulenza psicologica ai pazienti e ai familiari
  • promozione al benessere psico-fisico-sociale ai pazienti
  • prevenzione burn out per il personale sanitario; comunicazione con il paziente, la famiglia e la rete sociale; gestione dell’invio del paziente ad altri professionisti o ad altre figure sociali, religiose, antropologiche

La sede del master: IUSTO, Piazza Conti di Rebaudengo, 22 – Torino

Per maggiori informazioni scrivere a: ivan.demarco@ius.to

0
0
0
s2sdefault